18 Giugno 2024

35° BMW International Open: Jiménez, Siem, Willett, Fox, Bjørn e altri top player iniziano a giocare.

VIRGINIA WATER, ENGLAND - SEPTEMBER 07: <>prior to the BMW PGA Championship at Wentworth Golf Club on September 07, 2022 in Virginia Water, England. (Photo by Ben Hoskins/Getty Images for BMW)


+++ Il favorito del pubblico Miguel Ángel Jiménez (ESP) torna a Monaco per la prima volta dal 2013 +++ Marcel Siem (GER) attende con ansia il torneo di casa e Bernhard Langer (GER) +++ Ex vincitori Thomas Bjørn (DEN) e Danny Willett (ENG), il campione in carica Thriston Lawrence (RSA) e Thomas Pieters (BEL) danno il via al torneo dell’anniversario +++ La BMW i5 Touring è l’auto Hole-in-One del 2024 +++
Golf·Open Internazionale BMW


+++ Il favorito del pubblico Miguel Ángel Jiménez (ESP) torna a Monaco per la prima volta dal 2013 +++ Marcel Siem (GER) attende con ansia il torneo di casa e Bernhard Langer (GER) +++ Ex vincitori Thomas Bjørn (DEN) e Danny Willett (ENG), il campione in carica Thriston Lawrence (RSA) e Thomas Pieters (BEL) danno il via al torneo dell’anniversario +++ La BMW i5 Touring è l’auto Hole-in-One del 2024 +++

Monaco. Gli appassionati di golf troveranno un campo affascinante e di prima classe al BMW International Open (dal 3 al 7 luglio , Golfclub München Eichenried). Quest’anno rappresenta la 35a edizione dell’iconico torneo tedesco e vede anche Bernhard Langer dire addio al DP World Tour. Per l’occasione hanno confermato che daranno il via al prestigioso evento anche i colleghi di lunga data dell’eccezionale golfista tedesco, insieme ad alcuni interessanti top player che da tempo non si vedevano sui fairway di Monaco.

Non importa dove gioca, e negli ultimi anni è successo raramente nel DP World Tour, delizia i fan. Miguel Ángel Jiménez è un vero originale, che non ama altro che intrattenere il pubblico. Il 60enne spagnolo prospera nel suo ruolo di intrattenitore, grazie in gran parte al fatto che è un giocatore di prima classe. Jiménez ha giocato 721 tornei nel DP World Tour, di cui ne ha vinti 21. Tre di quelle vittorie ammontavano a un record quando nel 2004 vinse il BMW International Open pochi mesi dopo aver trionfato al BMW Asian Open, non più giocato. . La vittoria al BMW PGA Championship nel 2008 gli ha fruttato tre titoli in diversi tornei BMW: un risultato ancora non eguagliato da nessun altro golfista.

Friday, 25. June 2010, round 2, Miguel Angel Jimenez, BMW International Open (06/2010)

“Anche se in questi giorni il mio obiettivo principale è il PGA TOUR Champions negli Stati Uniti, mi diverto ancora a giocare alcuni tornei del DP World Tour e il BMW International Open è sicuramente uno di questi”, ha detto Jiménez. “I tornei BMW sono sempre stati eventi fantastici e ho molti ricordi affettuosi di Monaco, dei tifosi, dell’atmosfera e, naturalmente, della vittoria del torneo nel 2004. Questo è stato un momento fantastico per me e renderà il mio ritorno nel 2024 ancora più speciale. E ovviamente non vedo l’ora di incontrare Bernhard al torneo. Abbiamo trascorso molto tempo insieme nel Tour e abbiamo condiviso molti momenti indimenticabili, soprattutto nella Ryder Cup”.

Il BMW International Open è una sorta di evento casalingo per Marcel Siem. Nei primi anni i suoi genitori gestivano il catering del club e, nonostante sia nato nella regione della Renania, è lì che è cresciuto. L’anno scorso, il 43enne non solo ha giocato il suo 500 ° torneo del DP World Tour, ma ha annunciato con enfasi il suo ritorno ai vertici del golf europeo.

BMW Masters 2015, Lake Malaren Golf Club Shanghai, 12.11.2015, Miguel Angel Jimenez

“Non vedo l’ora che arrivi il BMW International Open al Golfclub München Eichenried. Non è un segreto che questo torneo sia sempre piuttosto speciale per me. Inoltre non voglio assolutamente perdermi l’addio di Bernhard. È un vero modello e ha fatto moltissimo per il golf e per me personalmente. Sarà sicuramente una magnifica settimana di tornei”.

Il BMW International Open è anche un torneo speciale per Thomas Bjørn. Il danese ha vinto due volte a Monaco (2000, 2002), diventando così il vincitore del record insieme a Paul Azinger (USA, 1990, 1992), Pablo Larrazábal (ESP, 1991, 1995) e Henrik Stenson (SWE, 2006, 2016). Il nome del 53enne è intrinsecamente legato alla Ryder Cup poiché Bjørn ha fatto parte del Team Europe nove volte (tre da giocatore, una volta da capitano e cinque volte da vice-capitano) e ha ottenuto molti successi insieme a Bernhard Langer.

I fan possono aspettarsi un altro ex vincitore, che è diventato davvero famoso al BMW International Open 2012 quando la sua vittoria a Monaco è stata la prima di Danny Willett al DP World Tour. Quattro anni dopo, l’inglese si unì all’élite del golf trionfando al Masters. Nel 2019, ha completato il double BMW con una vittoria emozionante nel suo torneo di casa, il BMW PGA Championship.

BMW Masters 2015, Lake Malaren Golf Club Shanghai, 12.11.2015, Miguel Angel Jimenez

L’anno scorso al Wentworth Club, Ryan Fox (NZL) ha celebrato il trionfo più significativo della sua carriera fino ad oggi. È stato il primo neozelandese a vincere il campionato BMW PGA nel Surrey. Ora, il 37enne, con quattro vittorie nei tornei del DP World Tour, torna al BMW International Open, dove ha impressionato finendo terzo nel 2022. “Sono felice di tornare a giocare a Monaco per il BMW International Open “, ha detto Fox. “Non ho potuto giocare all’evento dell’anno scorso, ma ho bei ricordi e ottimi risultati nel 2021 e nel 2022. Gli eventi organizzati dal team BMW sono sempre di prima classe e non vedo l’ora di farlo. l’edizione 2024 del BMW International Open”.

Thriston Lawrence, che l’anno scorso ha seguito le orme del suo modello e sostenitore Ernie Els diventando il secondo sudafricano a vincere il BMW International Open, torna a Monaco per difendere il suo titolo a luglio. Il grande successo del belga Thomas Pieters cercherà di fare meglio di due anni fa al BMW International Open, quando perse nei play-off contro il cinese Haotong Li.

Nick Bachem, Alex Cejka, Martin Kaymer – l’unico vincitore tedesco del BMW International Open, Max Kieffer, Hurly Long, Jeremy e Yannik Paul, Matti Schmid, Marcel Schneider e Freddy Schott (tutti GER) hanno già confermato che giocheranno al torneo del 35 ° anniversario.

Oltre al titolo, tutti hanno anche l’opportunità di vincere una fantastica BMW. Il primo professionista a centrare un asso alla buca 17 entusiasmerà non solo i tifosi, ma anche se stesso, poiché la ricompensa per il tiro da sogno è la BMW i5 Touring completamente elettrica, prodotta nello stabilimento del BMW Group a Dingolfing, in Baviera.