18 Giugno 2024

La nuova BMW M3 berlina, la nuova BMW M3 Touring.


Sono i custodi di un distintivo leggendario e ottimi esempi delle prestazioni esaltanti e dell’usabilità quotidiana senza restrizioni, da tempo consolidate come una miscela speciale della BMW M GmbH. E ora la poliedrica BMW M3 berlina e la BMW M3 Touring hanno affinato le loro già impressionanti prestazioni in una serie di settori. Un aumento di potenza di 15 kW/20 CV per le varianti di modello a trazione integrale, nuove caratteristiche di design e di equipaggiamento e ulteriori progressi nel campo della digitalizzazione aprono la strada a un altro nuovo capitolo nella loro continua storia di successo. I fari e i volanti di nuova concezione apportano nuovi tocchi agli esterni e agli interni. A questi si aggiungono nuovi cerchi in lega leggera forgiati, nuovi elementi di rivestimento interno e l’introduzione del sistema operativo BMW 8.5 per supportare l’ultima generazione di BMW iDrive. Quest’ultima fase della loro curva di sviluppo porta il carattere di un’auto da corsa, l’equilibrio e la compostezza sulla lunga distanza dei modelli premium di medie dimensioni ad alte prestazioni ad un altro nuovo livello per il conducente e fino a quattro passeggeri.
G80·G81·Automobili BMW M·Touring·M3·Berlina


Per questa nuova edizione della storica serie di modelli, la versione più potente del motore a sei cilindri in linea con tecnologia M TwinPower Turbo eroga una potenza di 390 kW/530 CV. Nella nuova BMW M3 Competition Sedan con M xDrive (consumo di carburante combinato: 10,2 – 10,1 l/100 km [27,7 – 28,0 mpg imp]; emissioni di CO 2 combinate: 230 – 227 g/km nel ciclo WLTP, CO 2 classe: G) e nuova BMW M3 Competition Touring con M xDrive (consumo di carburante combinato: 10,4 – 10,3 l/100 km [27,2 – 27,4 mpg imp]; emissioni di CO 2 combinate: 235 – 233 g/km nel ciclo WLTP , classe di CO 2 : G), la maggiore potenza del motore viene convogliata su tutte e quattro le ruote tramite un cambio M Steptronic a otto rapporti con Drivelogic.

Il propulsore della nuova BMW M3 Berlina da competizione (consumo di carburante combinato: 9,9 – 9,7 l/100 km [28,5 – 29,1 mpg imp]; emissioni di CO 2 combinate: 224 – 220 g/km nel ciclo WLTP,
CO 2 classe: G) genera una potenza massima di 375 kW/510 CV. Si collega anche a una trasmissione M Steptronic a otto velocità con Drivelogic e trasmette la sua potenza attraverso le ruote posteriori. E per i proprietari che cercano un’esperienza prestazionale di razza non offerta da nessun rivale nel segmento, la nuova BMW M3 berlina (consumo di carburante, combinato: 10,1 – 10,0 l/100 km [28,0 – 28,2 mpg imp]; emissioni di CO 2 , combinato: 230 – 227 g/km nel ciclo WLTP, classe CO 2 : G) abbina la variante da 353 kW/480 CV del motore sei cilindri in linea con cambio manuale a sei marce e trazione posteriore.

Tutte le varianti di modello della nuova BMW M3 berlina e della nuova BMW M3 Touring saranno costruite nello stabilimento del BMW Group a Monaco. Saranno lanciati in tutto il mondo con un avvio graduale della produzione nel luglio 2024. Le regioni di vendita più importanti per la BMW M3 berlina sono Stati Uniti, Cina, Gran Bretagna, Australia e Germania. La BMW M3 Touring è estremamente popolare soprattutto in Germania, ma anche in Gran Bretagna, in altri paesi europei e in Australia.

Sensazione tradizionale di un’auto da corsa, caratteri distintivi.

Giunta alla sua sesta generazione di modelli, la BMW M3 è più potente, più equilibrata e sicura, più avanzata e più versatile che mai. La berlina continua una stirpe di auto sportive ad alte prestazioni che risale a quasi 40 anni fa. La prima generazione della BMW M3, presentata nel 1986, divenne il modello di maggior successo nelle corse automobilistiche di tutto il mondo. Allora, come oggi, il successo di un’auto negli sport motoristici era accompagnato da una popolarità in costante aumento per il modello di produzione e da rari livelli di entusiasmo per il suo proprietario sulla strada.

La sensazione di un’auto da corsa associata alla BMW M3 – presente a portata di mano del guidatore per ogni chilometro di viaggio – può essere vissuta in modi completamente diversi con quest’ultima generazione. La BMW M3 berlina si affianca ora a un modello Touring, la BMW M3 Touring che fonde le caratteristiche prestazionali per le quali questa serie di modelli è rinomata con ulteriore praticità e maggiore capacità di carico. È disponibile esclusivamente con la versione più potente del motore a sei cilindri in linea per la BMW M3/M4 e il sistema di trazione integrale intelligente M xDrive. Abbattendo gli schienali dei sedili posteriori la capacità del vano di carico aumenta da 500 a un massimo di 1.510 litri.

Con il suo nuovo concetto di automobile per la classe media premium, la BMW M GmbH suscitò subito scalpore non solo tra gli appassionati del marchio ma anche tra gli esperti professionisti. Nel suo primo anno intero di produzione, la BMW M3 Touring vinse il premio “Volante d’Oro” assegnato dalla rivista automobilistica “Auto Bild” e dal quotidiano “Bild am Sonntag” in Germania. In Gran Bretagna è stata incoronata “Dream Car” dell’anno dalla rivista “Autocar”, mentre la rivista “Top Gear” le ha assegnato il titolo di “All The Car You’ll Ever Need” nei suoi “Car of the Year Awards”.

Con i loro concetti di carrozzeria distinti e qualità specifiche, i modelli Sedan e Touring occupano spazi caratteriali molto diversi all’interno della gamma M3. Uno degli elementi comuni più importanti è il design di grande impatto visivo con le tipiche caratteristiche M realizzate appositamente per soddisfare le esigenze tecniche di fornitura di aria di raffreddamento e di equilibrio aerodinamico. Il grande rene verticale BMW con le tipiche doppie barre M disposte orizzontalmente, i passaruota fortemente scolpiti, le minigonne laterali estese in nero lucido a contrasto e gli elementi di fissaggio per la grembialatura anteriore e posteriore forniscono chiari indicatori del potenziale dinamico di i due modelli. La BMW M3 berlina ha di serie un tetto in fibra di carbonio. Il tetto della BMW M3 Touring, così come i mancorrenti sul tetto di serie, è disponibile in nero. Dispone di uno sportello della barella sullo spoiler del tetto come ulteriore elemento di direzione dell’aria.

La tecnologia dei motori prende in prestito dalle corse automobilistiche.

Tutte le varianti della nuova BMW M3 berlina e della nuova BMW M3 Touring sono dotate di un motore sei cilindri in linea ad alti regimi con tecnologia M TwinPower Turbo. In tutte le sue varianti di potenza, l’unità da 3,0 litri si distingue per il suo sano appetito per i regimi più alti della gamma di velocità del motore e produce così l’erogazione di potenza lineare tipica dei modelli ad alte prestazioni della BMW M GmbH.

Numerosi elementi adattati dalla costruzione del motore di un’auto da corsa consentono al propulsore della M3 di offrire un’esperienza prestazionale inconfondibile sia su strada che su pista. Il basamento, con la sua struttura a ponte chiuso e senza maniche, è estremamente rigido e si unisce a un albero motore forgiato dal design leggero per sbloccare un potenziale di coppia estremamente elevato. Gli alesaggi dei cilindri hanno un rivestimento in ferro spruzzato ad arco metallico. E il nucleo stampato in 3D per la testata – un’altra caratteristica specifica M – consente un percorso ottimizzato dei condotti del liquido di raffreddamento che sarebbe impossibile da ottenere con i tradizionali metodi di fusione dei metalli.

Come il sistema di raffreddamento, anche il circuito dell’olio è progettato per gestire le particolari sfide della guida in pista. Una pompa dell’olio controllata dalla mappatura garantisce un’alimentazione affidabile dell’olio anche in caso di accelerazioni longitudinali e laterali estreme.

La tecnologia M TwinPower Turbo comprende in questo caso due turbocompressori Mono-Scroll, ciascuno dei quali fornisce aria compressa a tre cilindri. Un intercooler indiretto alimentato da un circuito a bassa temperatura e compressori appositamente progettati migliorano ulteriormente la potenza erogata dal turbocompressore. Il pacchetto tecnologico comprende anche l’High Precision Injection – che funziona alla pressione massima di 350 bar per garantire una nebulizzazione fine del carburante e quindi una risposta più rapida del motore – nonché la fasatura variabile delle valvole VALVETRONIC e la fasatura variabile degli alberi a camme Double-VANOS.

La variante del motore della nuova BMW M3 Competition Sedan con M xDrive e della nuova BMW M3 Competition Touring con M xDrive sviluppa 15 kW/20 CV extra grazie alla configurazione ottimizzata dell’unità di controllo digitale del motore (DME). Il motore a sei cilindri in linea genera ora una potenza massima di 390 kW/530 CV (rispetto ai precedenti 375 kW/510 CV) a 6.250 giri/min. Il motore aggiornato, che funge anche da base per l’unità che alimenta la BMW M4 GT3, raggiunge la sua coppia massima di 650 Nm (479 lb-ft) tra 2.750 e 5.730 giri al minuto, ora ancora più elevati. Il risultato è un’erogazione di potenza ancora più feroce e sostenuta che aggiunge un ulteriore livello di intensità all’esperienza prestazionale – in particolare quando il guidatore esplora i limiti dinamici della vettura – e consente valori di accelerazione impressionanti.

La nuova BMW M3 Competition Sedan con M xDrive accelera
da 0 a 100 km/h (62 mph) in 3,5 secondi, e la nuova BMW M3 Competition Touring con M xDrive completa lo stesso sprint in 3,6 secondi – solo leggermente più a lungo, nonostante la sua peso a vuoto più elevato. La maggiore potenza dei due modelli a trazione integrale si traduce in tempi da 0 a 200 km/h rispettivamente di 0,5 secondi più rapidi. La berlina fa ora registrare un tempo di 11,8 secondi, la Touring di 12,4 secondi.

Tutte le varianti della nuova BMW M3 berlina e della nuova BMW M3 Touring hanno di serie una velocità massima limitata elettronicamente di 250 km/h. Tuttavia, se viene specificato il pacchetto M Driver’s opzionale, questa cifra sale a 290 km/h (180 mph) per le berline e 280 km/h (174 mph) per il modello Touring, consentendo ai conducenti di sfruttare tutto il potenziale del potente motori.

Composizione specifica del modello di motore, trasmissione e telaio.

Il cambio manuale a sei marce montato nella nuova BMW M3 berlina è, come la trasmissione M Steptronic a otto marce standard con Drivelogic dei modelli Competition, sintonizzato in modo ottimale sulle caratteristiche prestazionali del motore in questione. I conducenti che prediligono uno stile di guida sportivo apprezzeranno i vantaggi dei paddle del cambio di serie sul volante, che consentono al conducente di intervenire spontanei nel processo di selezione delle marce del cambio automatico come e quando lo decide. L’esperienza di guida può essere adattata in modo ancora più preciso ai gusti individuali adattando le caratteristiche di cambio della trasmissione in base alle esigenze e alla situazione attuale utilizzando il pulsante Drivelogic.

I due modelli più potenti sono dotati di M xDrive per elevare la trazione a un livello ancora più elevato. La configurazione privilegiata per la parte posteriore del sistema di trazione integrale intelligente migliora ulteriormente l’agilità della nuova BMW M3 Competition Sedan con M xDrive e della nuova BMW M3 Competition Touring con M xDrive. Il sistema si unisce al differenziale attivo M sull’asse posteriore – il cui funzionamento è anch’esso completamente variabile – per aumentare la tipica sensazione M durante la potenza in curva. Oltre all’impostazione 4WD predefinita, il conducente può anche selezionare la modalità 4WD Sport tramite il menu M Setup. Qui, una percentuale maggiore di potenza motrice viene trasmessa alle ruote posteriori per una manovrabilità ancora più agile. Disattivando il DSC (Dynamic Stability Control) entra in gioco anche la modalità 2WD, ovvero la potenza viene trasmessa esclusivamente alle ruote posteriori. Questa modalità offre ai conducenti esperti un’esperienza di guida di razza senza interventi da parte dei sistemi di controllo.

L’elevata rigidità torsionale della struttura della carrozzeria e dei supporti del telaio crea la piattaforma ideale per una dinamica di guida impressionante e una risposta istantanea ai comandi dello sterzo. Oltre agli elementi di rinforzo della BMW M3 berlina, la BMW M3 Touring dispone di montanti di torsione aggiuntivi nella parte posteriore. Questa ulteriore misura di rinforzo fornisce alla variante di carrozzeria Touring gli strumenti necessari per mostrare la combinazione di dinamismo, agilità e precisione di manovra tipica dei modelli BMW M.

La cinematica e l’elastocinematica specifiche M dell’asse anteriore con ammortizzatore a doppio snodo e dell’asse posteriore a cinque bracci garantiscono la combinazione armoniosa di maneggevolezza estremamente dinamica e qualità attentamente studiate incentrate sul comfort nell’uso quotidiano e nei viaggi più lunghi, caratteristica di tutti i modelli in la gamma M3. Le sospensioni adattive M di serie offrono al guidatore la possibilità di adattare come desiderano la risposta degli ammortizzatori a controllo elettronico. Tramite il menu M Setup, i conducenti possono scegliere tra tre diverse impostazioni per ottimizzare la manovrabilità dell’auto in linea con le necessità e le preferenze personali.

Il pacchetto di tecnologia del telaio comprende anche lo sterzo M Servotronic e il sistema frenante integrato, che funziona insieme sia ai freni M Compound standard che ai freni M Carbon ceramici opzionali. Entrambe le varianti sono dotate di freni a pinza fissa a sei pistoncini sull’asse anteriore e freni a pinza flottante a pistoncino singolo sul posteriore. Oltre ai dischi freno più grandi e più resistenti al calore – che, grazie alla loro notevole capacità di resistere al fading, garantiscono una decelerazione senza compromessi anche in condizioni estreme – i freni carboceramici M Carbon si distinguono anche per la loro costruzione leggera e intelligente; sono circa 14 chilogrammi più leggeri dei freni M Compound standard. La riduzione delle masse non sospese gioca un ruolo particolarmente significativo nel garantire maggiore agilità, migliore manovrabilità, risposta più rapida e minor consumo di carburante.

Le pinze dei freni blu standard del sistema M Compound possono anche essere specificate in rosso o nero come opzione. Le pinze dei freni ceramici M Carbon hanno una finitura verniciata Gold metallizzato. Tutte le varianti presentano un sorprendente logo BMW M sulle pinze dei freni dell’asse anteriore come ulteriore identificatore delle prestazioni tipiche M sul lavoro.

Il sistema DSC, invece, garantisce un piacere di guida senza eguali. Con l’M Dynamic Mode, infatti, offre una configurazione ultrasportiva che alza le soglie di intervento del sistema quando si tratta di controllare gli input di frenata e ritarda il punto in cui interviene per limitare la potenza del motore. Ciò massimizza la dinamica delle prestazioni dell’auto con il DSC attivato. Il sistema può anche essere completamente disattivato (DSC off).

La nuova BMW M3 berlina può essere specificata come optional con la funzione M Traction Control. Una caratteristica standard su tutti i modelli Competition, questa tecnologia di controllo dello slittamento può essere regolata attraverso dieci livelli in base alle preferenze del conducente o alle condizioni stradali a portata di mano. Permette di ridurre gradualmente gli input del sistema di controllo in modo che il pilota possa avvicinarsi ai limiti fisici, ad esempio durante l’azione di gara in pista. L’M Laptimer e l’M Drift Analyser aiutano i conducenti esperti a migliorare i propri tempi sul giro e ad affinare le proprie capacità di derapata. L’applicazione integrata di tutti i sistemi di trasmissione e telaio è stata messa a punto in luoghi tra cui il circuito Nordschleife del Nürburgring, ma garantisce anche una manovrabilità altamente dinamica e allo stesso tempo controllabile con precisione nella guida di tutti i giorni.

Dimensioni delle ruote specifiche per asse, cerchi in lega leggera forgiati M con un nuovo design.

Tutte le nuove varianti del modello BMW M3 sono dotate di serie di cerchi in lega leggera forgiati M con dimensioni del cerchio specifiche per asse, a vantaggio dell’agilità e della maneggevolezza. Le due berline ad alte prestazioni a trazione posteriore sono dotate di cerchi in lega leggera M Orbit Grey metallizzato con design a razze a V da 18 pollici sull’asse anteriore e 19 pollici sul posteriore. L’equipaggiamento di serie per la nuova BMW M3 Competition Sedan con M xDrive e la nuova BMW M3 Competition Touring con M xDrive comprende cerchi in lega leggera forgiati Jetblack con design a doppi raggi (19 pollici sull’asse anteriore e 20 pollici sull’asse posteriore). .

Questa combinazione è disponibile opzionalmente anche per la nuova BMW M3 Berlina e la nuova BMW M3 Competition Sedan. Inoltre, all’ampia gamma di equipaggiamenti opzionali per tutte le varianti di modello sono stati aggiunti nuovi cerchi forgiati in lega leggera M nei formati da 19 e 20 pollici. Questi sono ora rifiniti per la prima volta nel colore Silver, le loro superfici luminose e lucenti garantiscono un aspetto sportivo ma allo stesso tempo elegantemente sofisticato.

Ampia scelta di sistemi di assistenza; Tasto M Mode per richiamare la selezione personalizzata delle funzioni.

La nuova BMW M3 berlina e la nuova BMW M3 Touring stabiliscono nuovi standard nel loro segmento con la loro vasta gamma di sistemi di guida e parcheggio automatizzati di serie e opzionali. Per fornire un’esperienza dinamica che sia adatta alla situazione attuale e che si adatti alle esigenze di un’auto sportiva ad alte prestazioni, gli interventi dei sistemi di assistenza alla guida possono essere regolati utilizzando il pulsante M Mode sulla console centrale. Ad esempio, nell’allestimento opzionale TRACK, pensato per l’utilizzo sui circuiti di gara, tutti i sistemi di comfort e sicurezza sono temporaneamente disattivati.

La dotazione di serie per tutte le varianti di modello comprende Park Distance Control con sensori anteriori e posteriori, Cruise Control con funzione di freno, sistema di avviso di collisione anteriore con intervento sui freni, Lane Departure Warning con ritorno di corsia con assistenza alla sterzata e Speed ​​Limit Info con divieto di sorpasso indicatore. Tra gli elementi nell’elenco degli optional ci sono il Driving Assistant e il Parking Assistant incluso l’Assistente alla retromarcia. Disponibile come optional per i modelli Competition anche il Driving Assistant Professional, che aggiunge funzioni come Steering and Lane Control Assistant con Speed ​​Limit Assist automatico, Lane Keeping Assistant, rilevamento semafori e Active Cruise Control con funzione Stop&Go.

I fari di nuova concezione e i dettagli accattivanti accentuano il carattere visivo delle auto.

I fari a LED di nuova concezione, che riuniscono anabbaglianti e abbaglianti in un unico modulo, apportano nuovi accenti alla parte anteriore della nuova BMW M3 berlina e della nuova BMW M3 Touring. Due unità LED elegantemente scolpite, a forma di freccia e disposte verticalmente in ciascun modulo fungono sia da luci di posizione/luci diurne che da indicatori di direzione. L’impressione tecnicamente focalizzata creata dalle sorgenti luminose, il cui funzionamento interno è ora strutturato in modo particolarmente sorprendente, garantisce un aspetto progressivo che viene ripreso anche dalle sottili luci posteriori a LED con luci posteriori a forma di L.

Come optional sono disponibili i fari adattivi a LED con abbaglianti Matrix antiabbaglianti, che comprendono la funzione di luce di svolta e le luci urbane. Gli inserti blu all’interno dei fari indicano la presenza di questa tecnologia luminosa estremamente sofisticata. Le luci M Shadowline con accenti interni scuri sono disponibili anche per le auto specificate con i fari a LED adattivi. La targhetta del modello sul cofano del bagagliaio dei modelli Competition è ora sottolineata da un’elegante cornice color argento.

Nuovi volanti ed elementi di rivestimento interno per il cruscotto dell’auto sportiva specifica M.

Apri la porta alla nuova edizione dei modelli ad alte prestazioni e il design essenziale degli interni fornirà un colpo immediato del DNA dello sport automobilistico. Nuovi volanti e comandi, oltre a materiali altamente sofisticati per il quadro strumenti e gli elementi di rivestimento interni, accrescono l’aura di esclusività all’interno dell’abitacolo specifico dell’auto sportiva M.

A contribuire all’esperienza di guida dinamica contribuisce anche il volante in pelle M a tre razze di nuova concezione con pulsanti multifunzione e indicatore centrale rosso a ore 12. Ora ha un cerchio a fondo piatto e raggi modificati con precisione. Due pulsanti M per la selezione delle configurazioni del veicolo configurate individualmente e i paddle del cambio – montati di serie nei modelli Competition per consentire interventi rapidi nel processo di selezione delle marce della trasmissione M Steptronic a otto velocità – emanano un’intensa sensazione di auto da corsa. Per la prima volta è disponibile come optional un volante M Alcantara con lo stesso design e con la stessa funzionalità. Per entrambe le varianti di volante è disponibile come optional una funzione di riscaldamento.

Il design del cruscotto specifico M comprende anche un pannello di controllo sulla consolle centrale. Qui, insieme alla leva del cambio/selettore, al pulsante rosso Start/Stop e al controller BMW iDrive si trovano i controlli che includono il pulsante Setup e il pulsante M Mode. Questi possono essere utilizzati dal conducente per configurare la configurazione desiderata del veicolo e attivare il display dell’abitacolo e le funzioni del sistema di assistenza alla guida su misura per la situazione di guida in questione.

Materiali di alta qualità, realizzati con cura e caratteristiche di design specifiche M negli interni creano un ambiente premium moderno con un tocco sportivo. Gli elementi di rivestimento interni del quadro strumenti, del pannello di controllo e della copertura del portabicchieri sono ora disponibili di serie in Dark Graphite opaco. Le opzioni includono elementi di rivestimento interno nelle varianti in alluminio rombico antracite, fibra di carbonio M e nuove varianti in alluminio spazzolato fine. La M Carbon Fiber include ora anche elementi per il volante e i paddle del cambio dei modelli Competition. Il quadro strumenti Sensatec opzionale ha ora una struttura superficiale ulteriormente raffinata.

I sedili sportivi M di serie offrono una serie di opzioni di regolazione elettrica per facilitare la ricerca della posizione perfetta dietro il volante. Una funzione di memoria per il sedile del conducente consente al conducente di memorizzare le impostazioni di regolazione desiderate. A mettere in risalto l’impegno dell’abitacolo verso un appeal sportivo e progressista sono anche i poggiatesta integrati con stemma del modello illuminato. Di serie è previsto anche il riscaldamento dei sedili del conducente e del passeggero anteriore, mentre come optional è disponibile la ventilazione dei sedili. In alternativa al rivestimento in pelle Merino standard sono disponibili il rivestimento interamente in pelle Merino, il rivestimento in pelle Merino BMW Individual con funzionalità estese e il rivestimento interamente in pelle Merino BMW Individual, ciascuno in una scelta di quattro colori.

I sedili avvolgenti M Carbon opzionali, anch’essi completamente regolabili elettricamente e riscaldati, garantiscono una connessione ottimale tra conducente e vettura, simile a quella di un’auto da corsa. Uniscono funzionalità da corsa con lavorazione artigianale di lusso e comfort eccellente sulle lunghe distanze. L’utilizzo di plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) nella superficie del sedile e negli elementi dello schienale, nonché le aperture nei fianchetti laterali e sotto i poggiatesta consentono un risparmio di peso di 9,6 chilogrammi rispetto ai sedili sportivi M di serie.

Display curvo BMW e nuovo sistema operativo BMW 8.5.

Le nuove edizioni della BMW M3 Berlina e della BMW M3 Touring accolgono anche l’ultima generazione del sistema di visualizzazione e controllo/operativo BMW iDrive basato sul sistema operativo BMW 8.5 in abitacoli dalla forma sportiva progressiva. Con il display curvo BMW ad alta risoluzione inclinato verso il conducente e il BMW Personal Assistant aggiornato, l’interazione tra conducente e vettura si basa direttamente sul funzionamento tramite controllo touch e linguaggio naturale. Il raggruppamento di schermi completamente digitale, composto da un display informativo da 12,3 pollici e un display di controllo da 14,9 pollici, mostra i contenuti specifici della M. Ciò include informazioni aggiuntive sullo stato del veicolo e focalizza l’attenzione del conducente sulla strada da percorrere. Nella lista degli optional c’è anche il BMW Head-Up Display, che proietta informazioni rilevanti per la guida – tra cui un quadrante dei giri multicolore, Shift Lights e M View – sul parabrezza, sempre in uno stile specifico M.

Alla grafica e ai contenuti specifici della M sul display informativo e sul display di controllo si aggiunge ora un nuovo modo di utilizzare il sistema di climatizzazione automatico di serie. Le impostazioni di temperatura e ventilazione, nonché il riscaldamento del sedile e, se specificato, il riscaldamento del volante possono ora essere controllati tramite tocco utilizzando un’opzione di menu speciale nella zona inferiore del display di controllo o tramite comando vocale. Quest’ultimo progresso nel campo del funzionamento digitale comporta un’ulteriore riduzione del numero di pulsanti e controlli nell’abitacolo e un nuovo design per il quadro strumenti. Nuovi comandi di regolazione delle griglie delle bocchette dell’aria al centro del quadro strumenti e sul lato conducente e passeggero anteriore dell’abitacolo consentono di regolare la direzione del flusso d’aria mediante movimenti di rotazione e inclinazione.

Oltre al vano piedi, al vano portaoggetti nella parte anteriore della consolle centrale e agli apriporta, l’illuminazione ambientale di serie comprende ora anche un’illuminazione sagomata integrata nel rivestimento attorno alle bocchette centrali. Nove colori in molteplici gradi di luminosità consentono ai clienti di adattare l’effetto alle proprie preferenze personali. La funzionalità dell’illuminazione interna comprende anche un’atmosfera suggestiva di benvenuto e arrivederci e segnali luminosi che indicano una porta aperta o una telefonata in arrivo.

Oltre al sistema di navigazione BMW Maps basato su cloud, il BMW Live Cockpit Plus di serie comprende due porte USB per il trasferimento dati, un’interfaccia Wi-Fi e l’integrazione per smartphone che consente l’utilizzo, ad esempio, di Apple CarPlay® e Android Auto™. L’equipaggiamento di serie della nuova BMW M3 berlina e della nuova BMW M3 Touring comprende anche un sistema di altoparlanti HiFi con 10 altoparlanti e un amplificatore da 205 watt. La telefonia opzionale con ricarica wireless consente la ricarica wireless degli smartphone compatibili.

Look distintivo e prestazioni ad alta intensità con il pacchetto esterno M Carbon, il pacchetto M Race Track e le parti BMW M Performance.

Un pacchetto esterno M Carbon specifico per ciascuna delle nuove auto ad alte prestazioni conferisce precisione su misura al loro fascino esteriore. Con inserti per le ampie prese d’aria anteriori e un diffusore posteriore con geometria unica per ogni modello, oltre alle calotte degli specchietti esterni e uno spoiler posteriore in CFRP per la BMW M3 berlina, il pacchetto esterno M Carbon porta anche una nuova nitidezza visiva alla gara. carattere automobilistico dei due modelli. Il pacchetto M Race Track, che comprende freni in ceramica M Carbon, sedili avvolgenti M Carbon per conducente e passeggero anteriore ed elementi interni in fibra di carbonio, riduce il peso del veicolo fino a 25 chilogrammi.

I componenti BMW M Performance offrono ai clienti ulteriore possibilità di personalizzare l’esperienza di guida ad alta intensità e l’aura dinamica delle nuove auto sportive ad alte prestazioni secondo i loro gusti personali. La selezione di opzioni di retrofit specifiche del modello spazia dai componenti esterni realizzati in CFRP e ruote forgiate M Performance con bloccaggio centrale, ai tappetini M Performance e al rivestimento del volante M Performance per la personalizzazione degli interni.

EMISSIONI E CONSUMI DI CO2.
BMW M3 berlina

Consumo di carburante, combinato: 10,1 – 10,0 l/100 km [28,0 – 28,2 mpg imp]; Emissioni di CO 2 combinate: 230 – 227 g/km nel ciclo WLTP, classe di CO 2 : G

Berlina da competizione BMW M3

Consumo di carburante, combinato: 9,9 – 9,7 l/100 km [28,5 – 29,1 mpg imp]; Emissioni di CO 2 combinate: 224 – 220 g/km nel ciclo WLTP, classe
di CO 2 : G

BMW M3 Berlina da competizione con M xDrive

Consumo di carburante, combinato: 10,2 – 10,1 l/100 km [27,7 – 28,0 mpg imp]; Emissioni di CO 2 combinate: 230 – 227 g/km nel ciclo WLTP, classe di CO 2 : G

BMW M3 Touring da competizione con M xDrive

Consumo di carburante, combinato: 10,4 – 10,3 l/100 km [27,2 – 27,4 mpg imp]; Emissioni di CO 2 combinate: 235 – 233 g/km nel ciclo WLTP, classe di CO 2 : G