Ottobre 20, 2020

ALPINE IN ESPOSIZIONE AL FESTIVAL AUTOMOBILE INTERNATIONAL PRESSO L’HÔTEL DES INVALIDES: TRA RETROSPETTIVA E PROSPETTIVA

2020 - Show-car Alpine A110 SportsX

Nel 2015 Alpine aveva scelto il Festival Automobile International (FAI) per presentare l’Alpine Vision Gran Turismo.

A gennaio 2018 l’Alpine A110 è stata insignita del premio come auto più bella del 2017.

2020 – Show-car Alpine A110 SportsX

Nel 2020, Alpine sceglie ancora il FAI per esporre i suoi modelli storici e attuali, sempre oggetto del desiderio, con la storia di Alpine come tema centrale e inesauribile fonte di ispirazione.

Per la sua 3a partecipazione al Festival Automobile International (FAI) presso l’Hotel des Invalides, Alpine espone modelli inediti o poco noti al pubblico: il prototipo A210, l’Alpine Vision Gran Turismo, l’A110 1800 Gp4 – 1972 ex usine, l’A110 SportsX, una A110 “Berlinetta” 1300 del 1971 e l’A110S.

Il prototipo A210

Nel 1966, Alpine lancia un nuovo prototipo destinato esclusivamente al mondo delle corse: l’A210. Questa Alpine sarà utilizzata soprattutto tra il 1966 e il 1969 per la partecipazione di Alpine alla 24 Ore di Le Mans. Otterrà la vittoria nel 1966 con l’equipaggio Grandsire/Cella e nel 1968 con l’equipaggio Andruet/Nicolas. L’Alpine A210 presentata, è stata prodotta nel 1967, è dotata di motore Renault Gordini di tipo 58 CI e di trasmissione Porsche. La sua velocità massima, pari a 270 km/h, è stata raggiunta sul rettilineo delle Hunaudières nel 1969. Questa A210 ha partecipato alla 24 Ore di Le Mans il 14 giugno 1969 con la coppia di piloti Killy/Wollek. Questo modello sarà seguito da una nuova generazione di auto destinate alle gare: l’A440 e l’A441.

2020 – Show-car Alpine A110 SportsX

Alpine Vision Gran Turismo

È in occasione del 15° anniversario del simulatore di guida Gran Turismo che Alpine ha immaginato la sua visione del gioco. Presentata nel 2015 al Festival Automobile International, Alpine Vision Gran Turismo era stata realizzata appositamente per quell’evento in scala 1:1. In questa concept car, esclusivamente pensata per la guida virtuale, sono visibili riferimenti al design di diverse Alpine. Il posteriore ricorda in particolare le Alpine che hanno partecipato alle 24 Ore di Le Mans negli anni Sessanta, come l’A210 e l’A220. Invece l’anteriore trae ispirazione dalla mitica Berlinetta. Questa concept car Alpine è dotata di un motore V8 che eroga 450 cv. La trasmissione è di tipo sequenziale a sette rapporti con una coppia di 580 Nm. La velocità di punta è di 320 km/h per un peso di 900 kg. Questo modello unico non è disponibile alla vendita.  

Alpine A110 1800 Gp4 – 1972 ex usine

L’A110 fa la sua prima comparsa nella versione rally nel 1964. Destinato esclusivamente alle gare di rally, questo modello regnerà incontrastato tra il 1969 e il 1972 in tutti i grandi rally europei ed africani, ottenendo circa 150 vittorie. Alpine si aggiudica il Campionato Internazionale Costruttori (ICM) nel 1971 grazie a Ove Andersson. Nel 1973, Alpine è incoronata Campione del Mondo con l’A110. L’Alpine esposta al FAI ha partecipato a tanti rally. L’equipaggio Manzagol-Alessandri,  vittorioso al Giro di Corsica del 1972, si è piazzato al secondo posto quello stesso anno nel rally Critérium des Cévennes. Nel 1974, la A110 ha partecipato al Rally  Jeanne d’Arc, al Rally del Maine e al Tour Auto. Nel 1976, l’auto, su cui è montato un motore 1800, esce di strada bruscamente nel corso del rally Critérium de Touraine. Sarà un piccolo team di appassionati che si adopererà per restaurare completamente questa Alpine nel rispetto del passato. Il lavoro di ricostruzione, conclusosi nel 2018, è durato un anno con un impegno quasi quotidiano. L’auto è assolutamente fedele all’originale, grazie all’utilizzo di componenti originali. L’A110 Gpe4 restaurata ha partecipato al Tour Auto 2018, alla Modena Cento Ore e al Giro di Corsica delle auto d’epoca.

2020 – Show-car Alpine A110 SportsX

Alpine A110 SportsX

L’A110 è una fonte di ispirazione inesauribile per i team di sviluppo Alpine e lo dimostra ancora una volta con l’Alpine A110 SportsX. L’Alpine A110 SportsX è il frutto di una riflessione portata avanti congiuntamente dal team di design e ingegneria  d’Alpine. Questo esercizio di stile trae inspirazione dalle versioni rally dell’A110 – più larghe e alte – e più specificatamente dall’A110, vincitrice del Rally di Montecarlo nel 1973. Con una carrozzeria più larga di 80 mm e un’altezza libera dal suolo maggiore di 60 mm, l’A110 SportsX esplora nuove sfaccettature della sportività. L’A110 SportsX, che può contare sulle caratteristiche tecniche dell’A110 Pure, resta fedele al DNA d’Alpine: leggerezza e agilità al servizio del piacere di guida. Questo modello unico non è disponibile alla vendita.

Alpine A110 – 1971

Nel 1962, Alpine lancia un nuovo modello, l’A110, che si distingue nelle gare vincendo il Campionato di Francia Rally nel 1968 e il Campionato del Mondo Rally nel 1973. La Berlinetta A110 diventa il modello iconico della marca. Il modello presentato al FAI è una A110 1300 del 1971, che è stata restaurata tra il 1995 e il 2004 dal suo proprietario. La Berlinetta biposto è dotata di trasmissione a 5 rapporti e un motore che eroga 103 cv per un peso di 705 kg. La carrozzeria è realizzata in fibra di vetro e resina poliestere. In quest’auto si riscontra l’agilità, la leggerezza e la compattezza, che diventeranno le caratteristiche inconfondibili delle Alpine. È questa l’auto che definirà veramente il DNA d’Alpine, che caratterizza tuttora la nuova A110.

2020 – Show-car Alpine A110 SportsX

Alpine A110S

Svelata alla 24 Ore di Le Mans 2019, l’A110S si posiziona al top della gamma A110.

Nuove note di colore esprimono la sua sportività con l’introduzione dell’arancione e del carbonio. L’A110S è fedele agli intramontabili principi d’Alpine: leggerezza, agilità e piacere di guida. È dotata della struttura di carrozzeria in alluminio superleggera e compatta che caratterizza tutte le A110, ma il settaggio del telaio la rende una sportiva molto dinamica.

Le nuove molle elicoidali sono più rigide del 50% e gli ammortizzatori sono settati di conseguenza. Le barre antirollio – cave per ridurre il peso al minimo – sono al 100% più solide.

L’A110S è una coupé biposto con motore in posizione centrale che eroga 292 cv per un peso contenuto di 1114 kg. L’A110S è disponibile a partire da € 68.200.