Ottobre 23, 2020

Gran Premio della Stiria 2020

Lando Norris, McLaren MCL35

Carlos Sainz #55

Iniziato 3 °
finito
 9 ° giro
più 
veloce 1m05.619s al giro 68 (1 °)
Pit-stop
 2, giro 32 [Soft / Medium] (7s) e giro 66 [Medium / Soft] (2.8s)

“Una giornata molto deludente per me. Abbiamo perso punti importanti dopo un problema al pit-stop. Nella prima parte della gara stavamo guidando la P5 con un ritmo solido e gestendo il divario con le macchine dietro. Sfortunatamente, abbiamo avuto un brutto pit-stop, il che significa che siamo usciti dai box nel mezzo del traffico. Ho dovuto spingere troppo forte troppo presto per cercare di recuperare il gap, e questo ha scaricato la mia batteria e alla fine ha compromesso le mie gomme per la seconda parte della gara. Uno di quei giorni in cui nulla ti va bene. È ora di girare la pagina e tornare più forte, ma oggi abbiamo perso un buon P5. Vinciamo e perdiamo in squadra, quindi proveremo a combattere in Ungheria la prossima settimana. ”

 Lando Norris #4

Iniziato nono [a causa di una penalità di griglia a tre posizioni nel primo FP]
Finito
 5 °
giro più veloce
 1m07.193s al giro 66 (+ 1.574s, 5 °)
Pit-stop
 1, giro 39 [Soft / Medium] (3.8s)“Un’ottima gara da parte nostra oggi. Prima di tutto, il team ha fatto un ottimo lavoro con la strategia e ho fatto un buon lavoro con la gestione delle gomme Soft nel primo stint. Abbiamo dovuto girare al 39 ° giro prima di boxare e questo è stato uno degli aspetti chiave della nostra gara nel permetterci di essere così forti nel secondo stint, di uscire sui Medi e di essere uno dei più veloci in pista per alcuni dei giri . Siamo riusciti a passare dal decimo fino al quinto, con tre di questi sorpassi negli ultimi due giri.“È stata una gara in cui dovevo andare avanti e non mantenere la mia posizione come dovevo fare la scorsa settimana. Era molto più una gara di attacchi e sorpassi, che era bello da fare. Molto contento per me stesso, ma ancora di più per la squadra e ottenere alcuni punti in più sul tabellone con il giro più veloce di Carlos. Due weekend davvero buoni e un ottimo inizio di stagione. Dobbiamo solo cercare di mantenerlo nel prossimo

Andreas Seidl Team Principal

“Seconda gara di fila qui in Austria e un’altra buona prestazione del team e di entrambi i piloti. È bello vedere entrambe le auto finire nei punti, confermando che stiamo facendo progressi nella giusta direzione. Abbiamo potuto vedere che sia in condizioni asciutte che bagnate abbiamo un’auto in grado di combattere con i concorrenti intorno a noi, il che è ovviamente molto incoraggiante andare avanti. Sarà molto interessante vedere se ora possiamo portare questa performance e lo slancio in Ungheria e su altre piste con caratteristiche diverse.“Vogliamo scusarci con Carlos per il problema che abbiamo avuto al suo primo pit-stop, che ha reso la sua gara più difficile di quanto avrebbe dovuto essere. Il ritardo gli è costato diverse posizioni in pista e lo abbiamo mandato in un traffico intenso, che ha rovinato le sue gomme e non gli ha permesso di lottare per la posizione che meritava di essere oggi. Carlos non si è arreso e ha fatto un ottimo lavoro assicurando il giro più veloce, la seconda volta di seguito per noi. Lando ha dimostrato di essere un combattente nonostante il dolore che ha sofferto durante il fine settimana. Ha continuato a esibirsi e ha intensificato quando contava davvero, soprattutto nella seconda metà della gara e di nuovo con alcuni emozionanti giri finali. Ottimo lavoro di squadra tra i due piloti che si scambiano in pista quando era necessario.“Grazie ancora a Renault per averci assicurato di ottenere il massimo dalla nostra unità di potenza e per aver massimizzato le nostre prestazioni nel corso di questo fine settimana in condizioni meteorologiche variabili.“Domani iniziamo un’altra settimana di gare. Toglieremo molti aspetti positivi da questi primi due fine settimana, ma allo stesso tempo ci concentreremo su tutte le aree che dobbiamo migliorare. Come sempre, la settimana prossima useremo il tempo per analizzare in dettaglio l’accaduto, provare ad imparare da esso e tornare più forti a Budapest.“Complimenti alla FIA, alla F1 e al promotore locale qui in Austria, che ci hanno permesso di correre di nuovo nel modo più sicuro possibile. Infine, un enorme ringraziamento ai nostri partner e fan per il loro continuo supporto, che è stato di nuovo incredibile nonostante non sia stato in grado di essere in pista con noi. ”