Dicembre 1, 2020

Al Ciocco Roberto Pellé cerca conferme

Il secondo atto della Suzuki Rally Cup vedrà il pilota trentino, assieme a Giulia Luraschi, su una Suzuki Swift 1.0 turbo Racing Start rivitalizzata da A. Bi. Car Racing.

Ferie rimandate per Roberto Pellè, in arrivo l’edizione numero quarantatre del Rally del Ciocco e Valle del Serchio, in programma per il 21 e 22 Agosto.

Il secondo appuntamento con la Suzuki Rally Cup, valido anche per il Campionato Italiano Rally, vedrà il trentino al via, affiancato da Giulia Luraschi, compagna di abitacolo e di vita.

Il portacolori della scuderia Destra 4 Squadra Corse, secondo di classe e sesto nel monomarca nel round di apertura della serie ad Alba, potrà mettere in campo le evoluzioni portate da A. Bi. Car Racing, sulla nuova Suzuki Swift 1.0 turbo in versione Racing Start.


“Dopo il Rally di Alba” – racconta Pellè – “abbiamo lavorato sodo, assieme allo staff di A. Bi. Car Racing, in particolar modo per quanto riguarda il setup della nostra Swift 1.0 turbo Racing Start. Ad Alba è andata bene ma, trattandosi di una vettura totalmente nuova per noi, dobbiamo svilupparla, cercando sempre di rimanere competitivi se vogliamo puntare al vertice della serie.”


Pellè riprenderà quindi il cammino nel trofeo, riservato alle piccole pepate della casa giapponese, dalla Garfagnana, dalla sesta posizione nella classifica provvisoria generale.


“Il nostro obiettivo primario è quello di migliorare il risultato che abbiamo ottenuto ad Alba” – sottolinea Pellè – “e seppur siamo consapevoli di correre con una vettura di stretta derivazione stradale contro mezzi preparati esclusivamente per le competizioni siamo comunque pronti, carichi e motivati a dare il massimo. Ad Alba abbiamo già visto di poter essere competitivi, di poterci giocare la classe e le prime posizioni del trofeo. Abbiamo una vettura nuova, tutta da scoprire, e siamo fiduciosi di poter arrivare a dire la nostra, presto. Dovremo lavorare duro. Rispetto a noi la concorrenza vanta una maggiore esperienza al Ciocco, avendolo disputato per parecchie edizioni, quindi la sfida sarà ancora più difficile per noi. Sappiamo di avere un buon pacchetto tecnico per le mani e cercheremo di concretizzare il nostro lavoro, il prima possibile.”


Il Rally del Ciocco e Valle del Serchio, per la sua edizione 2020, proporrà ai concorrenti una versione ridotta del percorso, concentrata in una sola giornata di gara, Sabato 22 Agosto.

Undici i tratti cronometrati che daranno vita al campo di battaglia, su prove speciali che hanno fatto la storia del rallysmo tricolore: “Il Ciocco” (2,28 km) e “Bagni di Lucca” (7,14 km), da ripetersi per due passaggi, “Tereglio” (13,87 km) e “Careggine” (10,69 km), da affrontare per tre tornate, intervallati dalla classica super speciale spettacolo “Noi TV” (1,90 km).


“Il percorso sarà davvero molto concentrato” – conclude Pellè – “e sarà fondamentale svolgere un buon lavoro durante le ricognizioni. Da quanto abbiamo potuto studiare, dai filmati pubblicati dall’organizzazione, il percorso di gara sembra davvero molto veloce. Siamo in una delle patrie del rallysmo nazionale, su prove speciali che hanno scritto pagine e pagine di storia rallystica. Dovremo rimanere concentrati e spingere al massimo, puntando sempre a raccogliere punti.”