Settembre 26, 2020

La visita dei piloti del WorldSBK a Monaco – Parte 2: Tom Sykes ed Eugene Laverty imparano tutto sulle molte sfaccettature del BMW Group.

Monaco. Entrambi i piloti del BMW Motorrad WorldSBK Team, Eugene Laverty (IRL) e Tom Sykes (GBR), sono normalmente a casa sulle piste di tutto il mondo. Ora hanno avuto l’opportunità di familiarizzare con le molte sfaccettature del BMW Group durante una visita a Monaco (GER). Sono stati accompagnati da una troupe televisiva durante la loro visita. Il risultato è una serie di tre cortometraggi che mostrano i motociclisti da una prospettiva diversa e forniscono alcuni approfondimenti esclusivi dietro le quinte del BMW Group a Monaco.

Parte 2: Esplorazione del BMW Group.

Dopo che Sykes e Laverty hanno appreso tutto sulla storia di BMW e BMW Motorrad nella prima parte della serie di film, si passa al presente e via per iniziare. Esposti, sul tetto del ‘quattro cilindri’ BMW, la sede aziendale del BMW Group – con una vista mozzafiato su Monaco, lo stadio olimpico e varie località BMW – i due piloti sono accolti dal direttore di BMW Motorrad Motorsport Marc Bongers.

Proprio accanto al “quattro cilindri” c’è il BMW Welt, inaugurato nel 2007, in cui tutti i marchi del BMW Group si riuniscono sotto lo stesso tetto. Con oltre tre milioni di ospiti ogni anno, il BMW Welt è una delle attrazioni più visitate della Baviera.

Matt Champion spiega al duo alcuni dei punti salienti della mostra. Si interessano particolarmente ai marchi del BMW Group con origini britanniche: MINI e Rolls-Royce. Laverty e Sykes hanno la meravigliosa sensazione personale di sedersi in una Rolls-Royce fatta a mano e apprendono fatti interessanti su quanta attenzione ai dettagli investe il marchio di lusso. Inutile dire che un viaggio al BMW Welt non poteva concludersi senza una visita al reparto BMW Motorrad per concludere in bellezza.

Poi le cose si rivolgono al motorsport. Bongers guida i due piloti del WorldSBK attraverso il banco prova motori di BMW Motorrad Motorsport e spiega i dettagli dello sviluppo. Quanto siano letteralmente vicini tutti alla BMW è dimostrato dal fatto che Sykes e Laverty devono girare l’angolo solo dopo aver lasciato l’edificio BMW Motorrad Motorsport per arrivare alla BMW Motorsport. Lì vengono accolti da Rudolf Dittrich, General Manager BMW Motorsport Vehicle Development, che mostra ai due motociclisti il ​​mondo dei loro colleghi a quattro ruote. BMW Motorrad Motorsport e BMW Motorsport collaborano in vari settori, sfruttando le sinergie. Laverty e Sykes imparano tutto su auto come la BMW M4 GT4 e la BMW M8 GTE, in cui si sentono subito a casa.