Febbraio 27, 2021

BMW Motorrad presenta la nuova moto custom R 18.

Monaco di Baviera. Design inconfondibile che si distingue da tutti gli altri: questo è il nuovo “Spirit of Passion” di Kingston Custom. Dopo Roland Sands, Dirk Oehlerking presta alla BMW R 18 la sua firma inimitabile con il secondo gioiello R18 della serie “SoulFuel”, una collaborazione tra BMW Motorrad e customizzatori selezionati. In precedenza, una sensazione era stata provocata anche da una conversione R 18 creata da Bernhard Naumann – noto anche come “Blechmann”.

Kingston Custom di Oehlerking è noto per la sua estrema personalizzazione. Chiunque si aspetti una ricostruzione completa della R 18 sarà comunque sorpreso. “La BMW R 18 è così perfetta che ho lasciato la tecnologia così com’è. Il telaio è originale al 100% e così sofisticato che qui non dovrebbe essere cambiato nulla “, afferma Oehlerking. Ma la moto è stata ancora trasformata in un’inconfondibile conversione Kingston Custom.

FOTO © BEN OTT

Lo “Spirito della Passione” in dettaglio.
Il più grande colpo d’occhio – e anche la sfida più grande – è la carenatura Kingston. La carrozzeria è rifinita con design Kingston fatto a mano, così come il manubrio e il parafango. Lo scarico della BMW R 18 è stato modificato da Oehlerking in stile Kingston Roadster, mentre la sua sella è tratta dalla gamma di accessori universali. Gli indicatori di direzione sono stati sostituiti con indicatori Kellermann e il faro anteriore a LED è ora integrato nella carenatura. La vernice e le linee originali sono state adottate per la carenatura e l’ala, con l’aggiunta di alcuni dettagli in stile Kingston. Le sospensioni delle ruote e il serbatoio del carburante sono originali. Il design nel suo insieme si basa sul classico stile art déco.

FOTO © BEN OTT

BMW R 18: l’originale.
Grazie alla sua architettura estremamente favorevole alla conversione,
la BMW R 18 è predestinata alla personalizzazione. La R 18 presenta un riferimento storico pronunciato, che riecheggia tecnicamente e visivamente modelli famosi come la BMW R 5 e rimette a fuoco gli elementi essenziali della moto: tecnologia purista e senza fronzoli – e, naturalmente, il “grande pugile”.

FOTO © BEN OTT

Maggiori informazioni sul maestro.
Il pilota, designer e artigiano di motociclette Dirk Oehlerking dimostra ancora una volta nel suo “Spirit of Passion” che non solo comprende il suo mestiere, ma lo ha abbracciato nel suo lavoro per oltre
35 anni. Per lui, il processo di progettazione inizia molto prima che vengano applicate le prime viti o che vengano realizzati gli schizzi: “Ci ho pensato molto prima. Le mie moto trasmettono sempre anima, fascino e carattere. Sono esemplari eccezionali, quindi richiedono grande cura e attenzione. Ho un flusso costante di immagini che attraversano gli occhi della mia mente quando si tratta di decidere su quale stile voglio concentrarmi. Una volta fatta questa scelta, inizio con uno schizzo a matita e Tipp-Ex. Poi vado avanti finché non so nel profondo del mio cuore: è proprio così! “

Nato ad Hannover, Oehlerking ha già la sua tradizione nella personalizzazione delle macchine BMW. Circa 17 delle creazioni del marchio sono sue, tra cui la “Black Phantom” e la sua bicicletta gemella, la “White Phantom”. I due modelli definivano allora standard completamente nuovi nel settore. Eppure la riprogettazione della R 18 è stata un’impresa nuova per Oehlerking. “Questo progetto è probabilmente il più impressionante di tutta la mia carriera. Significa molto per me, se non tutto in questo momento. La fiducia che BMW Motorrad ha riposto in me ancora una volta è estremamente importante per me. Sono molto grato per questo. “