Giugno 13, 2021

Il BMW Motorrad WorldSBK Team rivendica il suo miglior risultato di squadra finora nel WorldSBK con la nuova BMW M 1000 RR.

La nuova BMW M 1000 RR ha dimostrato il suo potenziale nel Campionato Mondiale FIM Superbike. Il BMW Motorrad WorldSBK Team ha ottenuto il suo miglior risultato di squadra finora nel round di apertura della stagione 2021 al MotorLand Aragón (ESP). Tom Sykes (GBR) e Michael van der Mark (NED) hanno concluso gara due domenica pomeriggio al quarto e quinto posto, a solo un secondo e mezzo dal podio.

Alcañiz. La nuova BMW M 1000 RR ha dimostrato il suo potenziale nel Campionato Mondiale FIM Superbike. Il BMW Motorrad WorldSBK Team ha ottenuto il suo miglior risultato di squadra finora nel round di apertura della stagione 2021 al MotorLand Aragón (ESP). Tom Sykes (GBR) e Michael van der Mark (NED) hanno concluso gara due domenica pomeriggio al quarto e quinto posto, a solo un secondo e mezzo dal podio. Van der Mark aveva già impressionato con una forte rimonta nella gara di Superpole del mattino. Jonas Folger (GER) del team satellite BMW Bonovo MGM Racing è arrivato ottavo per concludere una domenica di successo.

Dopo aver goduto di un clima caldo e soleggiato venerdì e sabato, la domenica è iniziata con la pioggia. Il circuito era umido in alcuni punti all’inizio della gara di Superpole, ma si stava asciugando anche in altri punti, rendendo la scelta delle gomme piuttosto complicata. Van der Mark ha optato per le gomme slick, con le quali è passato dal 15 ° posto in griglia per finire quinto al termine della gara sprint di dieci giri. L’olandese ha anche segnato il giro più veloce della gara con la sua BMW M 1000 RR. Sykes è partito dal terzo posto con la gomma da bagnato e inizialmente era tra i primi cinque. Tuttavia, è poi rientrato in campo ed è tornato al box all’ottavo giro, dato che il suo decimo posto in griglia di gara due era comunque assicurato.

Le condizioni erano altrettanto instabili all’inizio di gara due nel pomeriggio. Van der Mark (quinto in griglia) e Sykes (decimo in griglia) hanno entrambi optato per gomme intermedie. Van der Mark ha combattuto con il gruppo di testa sin dall’inizio, e al sesto giro ha preso il comando per breve tempo. Ha poi trascorso diversi giri a difendere il secondo posto contro Jonathan Rea (GBR / Kawasaki). A pochi giri dalla fine, Rea e il suo compagno di squadra Alex Lowes (GBR) sono riusciti a superarlo. Nel frattempo, Sykes si è fatto strada costantemente attraverso il campo e alla fine si è ritrovato dietro van der Mark. I due si sono scambiati di posizione al giro 16 di 18, il che significa che Sykes è arrivato quarto, davanti al suo compagno di squadra al quinto posto.

Folger ha concluso la gara della Superpole al 13 ° posto, essendo partito 18 °. Il suo grande momento è arrivato in gara due. Lui e il team Bonovo MGM Racing hanno optato per le slick. Folger inizialmente ha dovuto trattenersi ed è sceso in campo. Tuttavia, ha poi lanciato una rimonta impressionante. Nell’ultimo giro Folger era salito al sesto posto, dietro ai due piloti del team ufficiale BMW. Poco prima della bandiera a scacchi ha perso due posizioni a causa di un piccolo errore, tagliando così il traguardo in ottava posizione. Eugene Laverty, in sella al team satellite BMW RC Squadra Corse, è stato 16 ° nella gara di Superpole e ha concluso gara 2 al 17 ° posto.

Reazioni dopo gara due al MotorLand Aragón.

Marc Bongers, Direttore BMW Motorrad Motorsport: “Noi siamo molto felici. Abbiamo investito così tanto lavoro in questo progetto in inverno, ed è stato molto difficile durante i test stabilire esattamente come ci siamo davvero confrontati con gli altri. Siamo partiti con un inizio difficile questo fine settimana, quindi è fantastico poter cambiare le cose in questo modo. Certo erano condizioni straordinarie, ma è stato molto piacevole vedere che siamo stati in grado di sfidare le Kawasaki, che stanno fissando il punto di riferimento, per l’intera gara. Ovviamente ci sono stati momenti in gara in cui avremmo voluto finire sul podio, ma è fantastico che siamo stati in grado di dimostrare con due o anche tre moto che abbiamo il potenziale per farlo. È un risultato forte, su cui possiamo costruire. Siamo super felici. Il lavoro ha dato i suoi frutti, ma non ci fermeremo qui, continueremo a lavorare sodo “.

Shaun Muir, Team Principal BMW Motorrad WorldSBK Team: “Un bel giorno. Ieri è stata una lotta in zone, quindi sono stato contento di come abbiamo concluso la gara. Oggi stavo lottando per vedere se potevamo migliorare, ma questa mattina Michael è uscito nel warm up mattutino sotto la pioggia ed è stato subito veloce considerando che questa era la sua prima uscita in assoluto sul bagnato con la BMW M 1000 RR . Nella gara di Superpole, Michael ha fatto un ottimo run, quindi vederlo uscire con il quinto posto è stato piacevole perché impara ogni giorno quando sale sulla moto. Tom ha avuto un problema con la gomma posteriore nella gara della Superpole, quindi ci siamo dovuti ritirare ma comunque siamo partiti in quinta posizione e in gara due in decima posizione. Quella gara è stata davvero emozionante, lottare per il comando e mai fuori dai primi tre, primi quattro posti per la maggior parte della gara è stato bello da vedere. Entrambe le BMW erano sotto i riflettori ed è una testimonianza dell’intero team BMW Motorrad WorldSBK che ha portato questa moto. In vista dell’Estoril possiamo essere fiduciosi di poter essere una minaccia per il resto della stagione “.

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team: “Una giornata agrodolce, davvero. Abbiamo sicuramente fatto una gara di Superpole per dimenticare, sulla quale non entreremo troppo nei dettagli. Ciò significa che abbiamo compromesso la nostra posizione di partenza in gara due. Per gara due volevo andare con la gomma slick ma dopo questa mattina abbiamo deciso di andare sul sicuro con le intermedie. Nel complesso, dopo un buon inizio, è stato un po ‘un gioco d’attesa. Potevo vedere cosa stavano facendo i ragazzi davanti a me ma ovviamente considerando le gomme su cui eravamo ho provato una strategia diversa per sentire dove stava lavorando la BMW M 1000 RR e dove dovevamo migliorare. Sfortunatamente, oggi abbiamo perso il podio, ma considerando i nostri risultati qui lo scorso anno è un enorme miglioramento “.

Michael van der Mark, team BMW Motorrad WorldSBK: “Questa mattina abbiamo fatto una sessione di riscaldamento sul bagnato che è stata la mia prima volta sulla BMW M 1000 RR sotto la pioggia, e ad essere sincero ho avuto un ottimo feeling sin dal primo giro. La gara della Superpole era in condizioni miste ma ho optato per la gomma slick e alla fine è stata la scelta giusta. Tuttavia ha continuato a piovere a volte durante la gara, il che mi ha rallentato in alcuni punti, ma comunque è stato un buon risultato per noi. La seconda gara di questo pomeriggio è stata ancora una volta una scommessa sulla scelta delle gomme e sapevo di aver fatto la scelta sbagliata fino alla partenza perché la pista si stava asciugando così velocemente. Nonostante ciò abbiamo fatto una buona partenza, abbiamo avuto delle battaglie incredibili prendendo il comando ma sapevo che stavo chiedendo troppo alle gomme e alla fine alcuni ragazzi mi hanno superato.

Jonas Folger, Bonovo MGM Racing: “Siamo assolutamente contenti dell’ottavo posto in gara due. È classe che ci siamo riusciti alla fine di quello che è stato un fine settimana difficile. Le condizioni erano molto difficili e per molto tempo non sapevamo se il bagnato o lo slick fossero l’opzione migliore. Alla fine abbiamo optato per le slick. Solo pochissimi altri hanno preso la stessa decisione, incluso il vincitore Scott Redding, e abbiamo ottenuto lo stesso tempo sul giro di Scott. Il tempo ovviamente ci andava bene, ma siamo molto contenti. Purtroppo sono andato largo nella battaglia con Toprak Razgatlioglu a fine gara, altrimenti forse avremmo potuto finire sesti. Tuttavia, l’ottavo posto è stato ancora il momento clou rispetto al resto del weekend, quindi siamo molto contenti “.

Eugene Laverty, RC Squadra Corse: “Purtroppo non è stata una bella giornata. Abbiamo avuto dei problemi in tutte le sessioni. Per la gara lunga, avevo la gomma anteriore da bagnato e gli altri piloti avevano gomme intermedie o slick, quindi non c’era alcuna possibilità di andare avanti. Quindi è stato davvero deludente, ma non vedo l’ora che arrivi l’Estoril. Ho detto che Aragón ed Estoril sono state le due piste più difficili per la nostra moto lo scorso anno, quindi abbiamo una grande sfida ma abbiamo fatto un buon lavoro qui ieri durante le qualifiche, quindi questo è motivo di ottimismo. A Estoril, dobbiamo mettere i nostri progressi sulla carta perché questo fine settimana non siamo stati in grado di ottenere i risultati che volevamo “.