20 Maggio 2022

HARTRANFT E SUZUKI SONO IN CLASSIFICA AMA SX

Brandon Hartranft: Suzuki RM-Z450 – 11°
Justin Bogle: Suzuki RM-Z450 – 21°
Carson Mumford: Suzuki RM-Z250 – 13°

Brandon Hartranft ha inserito la sua Suzuki Twisted Tea Presentata da Progressive Insurance Suzuki RM-Z450 più in profondità nella top 10 in punti con una forte prestazione a Denver al round 16 della serie Monster Energy AMA Supercross 2022 nel fine settimana.

Carson Mumford di BarX/ Chaparral Suzuki ha ottenuto una vittoria LCQ mentre si stava qualificando per la classe 250 West all’Empower Field all’interno del Mile High Stadium a bordo della sua RM-Z250. I compagni di squadra Twisted Tea Suzuki di Hartranft, Justin Bogle e Adam Enticknap, hanno usato le loro Suzuki RM-Z450 per combattere i concorrenti attraverso le condizioni della pista asciutta e scivolosa nell’ultima gara diurna della stagione.

Il ritmo costante di Hartranft a bordo della sua Suzuki RM-Z450 Twisted Tea gli è valso un trasferimento diretto al main dalla sua gara di calore. Hartranft ha avuto problemi all’inizio del main con un brutto salto fuori dal cancello. Spense l’alimentazione e caricò in avanti attraverso il pacco. Quando la polvere si è schiarita, aveva guadagnato un’altra posizione ulteriormente nella top 10 della classifica a punti.

“Mi sono sentito davvero bene in qualifica, penso di essere stato 11°, a circa 0,5 secondi dal quinto posto di cui sono contento”, ha detto Hartranft. “La gara di calore è andata liscia, ma nell’evento principale ho scelto un cancello esterno solo per fare una buona carreggiata. Ma poi ho semplicemente massacrato la partenza. Mi ha sconvolto perché sapevo che non avrei dovuto essere così indietro. Ho era circa al 18° posto e poi ho lottato per tornare all’11°. Non sono contento dell’11° posto, ma prenderemo gli aspetti positivi della giornata. Non vediamo l’ora che arrivi l’ultimo round e lotterò per mantenere l’ottavo posto posto a punti in campionato”.

Nella classe 250 West, Carson Mumford di BarX/Chaparral Suzuki ha avuto un problema all’inizio della gara di calore che lo ha mandato alla LCQ. Dopo una partenza al quinto posto, Mumford ha portato la sua BarX/Chaparral Suzuki RM-Z250 al secondo posto nei primi giri LCQ e ha preso il comando con poco più di due minuti dalla fine del cronometro di gara. Da lì si è allontanato per la vittoria. Nel complesso, Mumford ha trascorso la giornata spingendosi in avanti attraverso la polvere e altri corridori.

“La pista è stata super scivolosa tutto il giorno”, ha detto Mumford. “Quello è stato il mio primo LCQ dell’anno, quindi sono molto contento di uscire da quella situazione pulita e anche di ottenere la vittoria. In generale, sono arrivato da molto indietro e sono arrivato 13°. Non è il miglior risultato, ma io Lo prendo per oggi”.

Justin Bogle e la sua Suzuki RM-Z450 Twisted Tea hanno avuto la velocità a Denver per qualificarsi tra i primi 10. Un passaggio drammatico nella sua gara di calore è stato il momento clou della trasmissione. Sfortunatamente, Bogle non è stato in grado di trasformare la sua velocità nella prima manche in una delle prime 10 posizioni nel main.

“Le qualifiche sono iniziate abbastanza bene, mi sono sentito a mio agio e ho preso velocità velocemente”, ha detto Bogle. “Quindi, non è stata una grande gara di calore. Sono caduto, sono venuto insieme a un altro pilota e ho appena fatto il main event. Il main event è stato praticamente un lavaggio. Il lato positivo qui è che siamo in salute e saremo torna il prossimo fine settimana a Salt Lake City e concludi questa stagione”.

Anche Adam Enticknap ha avuto una grande velocità all’inizio della giornata, ma un incidente nell’LCQ ha interrotto le sue possibilità di ottenere più punti in campionato nel penultimo round della stagione 2022.

“Ho cercato di lavorare sulle mie partenze durante la settimana e di capirlo, ma non ho trovato la tecnica giusta per uscire dal cancello”, ha detto Enticknap. “Sono entrato nella LCQ, ero circa ottavo e stavo andando avanti. Ho commesso un errore nella sezione sulla sabbia. La mia gomma posteriore è scivolata via da sotto di me. La pista era davvero asciutta e dura, ma era su di me. cercando di arrivare all’interno e fare un passaggio ed è semplicemente scivolato fuori da sotto di me. Dopo che sono caduto, qualcuno si è avvicinato e mi ha colpito, quindi quella è stata la fine della mia notte. “

“Non abbiamo raggiunto il nostro potenziale”, ha affermato Twisted Tea/H.E.P. Motorsports/Suzuki presentato dal manager del team di assicurazione progressiva Dustin Pipes. “Adam ha avuto tre cadute piuttosto grandi oggi che lo hanno messo dietro la palla otto. Justin ha avuto un problema proprio all’inizio del main che ha cercato di superare, ma ha continuato a peggiorare. Ha guidato alla grande tutto il giorno, per tutto l’allenamento . A un certo punto era in cima al tabellone e sembrava essere una buona giornata per lui. È solo un peccato che sia finita in questo modo. È nella squadra e ci riorganizzeremo e faremo meglio per lui così possiamo finire questa stagione con una nota positiva. Brandon è impegnato in una battaglia a punti piuttosto serrata per l’ottavo posto. Entriamo nel round finale con tre punti sul pilota al nono posto, ed è un posto che vogliamo mantenere. Per Brandon essere all’ottavo in zona punti è un grosso problema, soprattutto considerando la crescita che ha mostrato dall’anno scorso. Quindi sono entusiasta per lui”.

Le squadre Suzuki si imbarcheranno per l’ultimo round il prossimo fine settimana all’interno dello stadio Rice-Eccles di Salt Lake City, nello Utah. Il team Twisted Tea ha la certezza di un piazzamento tra i primi 10 della stagione, con tutti i corridori in forma e in salute e alla ricerca di record personali per coronare una grande stagione.