26 Settembre 2021

BUILDBASE SUZUKI PRONTO PER I MARCHI HATCH BSB

Il team Buildbase Suzuki è a Brands Hatch questo fine settimana, con il terzo round del Bennetts British Superbike Championship che si svolgerà sullo storico circuito GP e casa spirituale della serie.

Nonostante due round impegnativi a Oulton Park e Knockhill per iniziare la stagione, il team e i piloti Gino Rea, Danny Kent e Tim Neave sono fiduciosi di dirigersi verso Brands.

Rea ha goduto di due ottime gare a Knockhill che lo hanno visto lottare per un posto tra i primi cinque e segnare giri veloci lungo il percorso, nonostante i problemi che lo hanno visto perdere posizioni nelle fasi finali, dopo i grandi progressi fatti con il setup della sua GSX-R1000R Superbike.

Il suo compagno di squadra, Kent, ha avuto molto da imparare dai suoi primi due round di quest’anno, poiché continua a svilupparsi in un pilota Superbike e cercherà di mettere di nuovo in pratica la teoria questo fine settimana, mentre Neave punta a riprendersi da un schiantarsi a Knockhill e riportare in pista la sua corsa al titolo.

Gino Rea:

“Sono davvero entusiasta di tornare a Brands Hatch, soprattutto ora che le folle possono rientrare. Sarà fantastico vedere i fan sulle rive e sugli spalti, soprattutto perché per me è una specie di gara di casa; Avrò più amici e parenti lì. In pista, speriamo di poter riprendere da dove eravamo rimasti a Knockhill. Abbiamo avuto un buon ritmo lì, specialmente nell’ultima gara, e ovviamente Brands è un tipo di circuito diverso, ma speriamo di poter iniziare forte nelle sessioni di prove e costruire da lì. Tuttavia, dovremo anche vedere come se la caverà il tempo”.

Danny Kent:

“Brands è una pista su cui mi sono davvero divertito e non vedo l’ora di ricominciare questo fine settimana. Lì ho vinto con la Superstock l’anno scorso, quindi sono stato in grado di andare bene in passato. Quest’anno, i primi due round non sono andati esattamente secondo i piani, ma non è per mancanza di tentativi e sappiamo che il potenziale c’è, quindi spingerò per invertire la rotta e dare alla squadra dei risultati forti”.

Tim Neave:

“Non vedo l’ora. Abbiamo fatto una buona prova a Knockhill, nonostante la caduta, e penso che siamo a buon punto. Abbiamo avuto un paio di piccoli problemi all’inizio dell’anno, ma abbiamo apportato alcune modifiche e l’assetto che avevamo in moto domenica a Knockhill era buono, e penso che possiamo uscire dalla pit lane a Brands con quello impostazione in dovremmo essere buoni. In passato ho faticato in un paio di curve qui con l’anteriore e il feeling che ne derivava, ma sono fiducioso che non avremo quel problema con le modifiche che abbiamo fatto. Spero di continuare a divertirmi e di fare due belle gare”.